Centro Studi LABLAW

LabLawBlog
Archivio: Marzo 2012
pubblicato il 27.03.2012

Dopo un periodo di incertezze è stata ufficializzata dal Governo la proposta in tema di flessibilità in uscita e tutele del lavoratore. L'aspetto più innovativo che emerge dalla proposta consiste nell'aver disegnato un sistema di tutele specifico e ripartito per le diverse tipologie di licenziamento, valorizzando, al contempo la tutela risarcitoria, elevata a sanzione "esclusiva" nelle ipotesi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo e a "concorrente", rispetto alla reintegra, nelle ipotesi di giusta causa e giustificato motivo soggettivo.

pubblicato il 23.03.2012 - da

Tra le proposte in atto in materia di riforma di alcune forme contrattuali di lavoro si colloca quella relativa al contratto a termine, che sta suscitando, peraltro, alcune perplessità in molti settori che vivono di tali contratti (si pensi al settore del Turismo, ma anche a quello del Retail). La proposta prevede, infatti, nei suoi contenuti di maggiore rilevanza pratica, un aumento del costo contributivo connesso con tali contratti, seppure con possibilità di recupero in caso di stabilizzazione del rapporto. Il Quotidiano IPSOA segue l'iter della riforma con uno speciale dedicato.

pubblicato il 19.03.2012

Tra le novità previste dal progetto di riforma in materia di contratti di lavoro vanno segnalati, per la loro rilevanza e per l'obiettivo di contrastarne un uso distorto, alcuni aggiustamenti alla disciplina delle collaborazioni a progetto e alla posizione di molti collaboratori titolari di partita IVA. L'obiettivo dichiarato dal governo è quello del riequilibrio tra le diverse forme di "flessibilità in ingresso" anche attraverso il disincentivo verso l'utilizzo di alcuni istituti contrattuali.